Amarone De Buris

Amarone De Buris di Tommasi

Sorseggiando eleganza: il nuovo Amarone De Buris di Tommasi

In abbinamento alla raffinata cucina del Ristorante San Giorgio a Genova, De Buris conquista per complessità, stile, ricercatezza, profondità e persistenza.

De Buris al Ristorante San Giorgio

Per raccontarsi, il nuovo progetto De Buris di Tommasi ha scelto una location che lo rifletta in termini di gusto e filosofia: il Ristorante San Giorgio di Genova in Viale Brigata Bisagno 69. Ad accompagnare la novità, introdotta dalla quarta generazione della Famiglia Tommasi, una sequenza di piatti che rivela una cucina di alto livello, curata e sofisticata, fondata sulla solidità di 35 anni di storia.

I piatti

Amarone De Buris
Capesante rosticciate con salsa al vino, asparagi e crumble di olive nere
Amarone De Buris
Cappellacci farciti di gallina e foie fras in fondo bruno
Amarone De Buris Agnello in crosta
Agnello in crosta di pistacchi ed erbe con contorno di carciofi
Amarone De Buris
Tortino al cioccolato con cuore morbido e coulis di lamponi

La filosofia

Savoir-faire ed emozione, ricerca e innovazione, nel totale rispetto del territorio e nella valorizzazione delle sue materie prime: questi gli elementi che accomunano l’Amarone de Buris alla visione del Ristorante San Giorgio, rendendoli complici perfetti in un incontro di carattere sublime e carismatica persistenza.

L’Amarone De Buris è l’eleganza di un abito in velluto: un tocco che si sente e lascia il segno, senza appesantire. L’audacia e la passione di una tonalità di rosso intenso nella vivacità di un packaging corallo, che ne rivela stile, energia, unicità e gusto contemporaneo.

Con le parole di Giancarlo Tommasi: “La prima annata De Buris, vendemmia 2008, nasce da vigneti scelti, individuati su meno di due ettari di terreno, seguendo una sola filosofia: catturare l’essenza del terroir e il perfetto assemblaggio delle uve, con la promessa di riportare alla memoria aromi e sorsi di vecchie annate. Per portare la nostra idea moderna di eleganza nel fare vino oggi ci sono voluti dieci anni di pazienza e dedizione. De Buris ha raggiunto finalmente la pienezza e siamo pronti per raccontare una nuova storia, una trama elegante in poco meno di ottomila bottiglie.”

Taste the time

De Buris di Tommasi al Ristorante San Giorgio, mercoledì 13 febbraio 2019: il lusso come esperienza di evasione nella bellezza di un momento da condividere. #tastethetime

Crediti foto: Silvia Vecchione

Di più su

Blog Armadillo Bar, “Heritage, eleganza ed eccellenza

Articolo creato 24

Lascia un commento

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto